hiddën_effort //

TIZIANO DORIA______ photography without sunsets

contact_
tizianodoria@gmail.com
+39 329 3676692










CLAP_2015
Installation/Projection
carousel, 80 dictators, Arduino




The Grasshopper Lies Heavy / RaubenProject













Il mare di ghiaccio_2014 
C-Print variable sizes





selection from the series




















OfC_2014
C-Print 30x24 cm
RA-4 process


 

 

selection from the series




























Il mare di ghiaccio_2014 
C-Print 127x103cm




















































das eismeer






















OfC_2013
C-Print variable sizes



























selection from the series



















MOSTRI_2013
MONSTERS
C-Print 40x50cm





selection from the series



My most arcane monsters can be none other than intrinsically photographic.
All the objects that make up those monsters are found on any photo set: 
super clamps, tweezers, flexible shooting commands etc.
My emotions and fears are often related to photography.

I miei mostri più reconditi non possono che essere profondamente fotografici.
Tutti gli oggetti che costruiscono quei mostri sono gli oggetti che troviamo su 
un set fotografico, super clamp, pinzette, codoli, piastre, comando di scatto 
flessibile, ecc ecc.
Le mie emozioni e le mie paure spesso sono legate alla fotografia.


















E PLURIBUS UNUM_2013
Murano blown glass 100cm x ø20cm



































Reeds during fascism were used to flog delinquents and similarly the axe was used in death penalties and as a weapon of defence .
As the prevailing symbol of the fascist decades, it was made of very heavy and resistant materials like cast iron, bronze, stone or iron.
My work reproduces the symbol in murano blown glass- a fragile and transparent material.
because it’s fragile it loses its purpose as a means of defence/offence: it shatters.
transparency as opposed to monolithic burden, as a way of looking through the object, visions deforming.
Light and almost invisible, like the fascism by which we are unconsciously pervaded


Le canne del fascio littorio venivano materialmente usate per fustigare i delinquenti sul posto e analogamente l’ascia 
era utilizzata nell’amministrazione delle pene capitali e comunque come mezzo di difesa.
Simbolo imperante del ventennio veniva sempre realizzato con materiali molto resistenti e pesanti come ghisa bronzo pietra ferro.
Il mio intervento riproduce un fascio in vetro soffiato di Murano 
(h 100cm ø20 cm) materiale fragile e trasparente. 
Fragile: perde il suo valore di mezzo di offesa/difesa, si frantuma.
Trasparente: Non più blocco pesante. Permette in qualche modo di guardarci attraverso deformando la visione.Leggero e quasi invisibile, 
come il fascismo da cui siamo incoscientemente abbracciati [pervasi].

























GRE/AY_2013
Gelatin silver print 24x30 cm


























selection from the series

Grey or gray (see spelling differences) is an intermediate color between black and white. It is a neutral or achromatic color, meaning literally that it is a color “without color.” 
It is the color of a cloud-covered sky, of ash and of lead.
In Europe and the United States, surveys show that grey is the color most commonly associated with conformity, boredom, uncertainty, old age, indifference, and modesty.
Only one percent of respondents chose it as their favorite color.
From Wikipedia.






















TRIBUTE_2012 
Inkjet print 10x15 cm























selection from the series


Printing a photo, beating off onto it, taking a picture of the results, and posting to the internet.” 
This is the http://www.urbandictionary.com definition of a sexual practice whereby you choose/exchange a picture,
which is downloaded almost all the times, and quickly print it or even use pc screen .
Then, you ejaculate on the picture and share it on some social networks or even with the person portrayed in the pictures.
Hence the definition of “ tribute”.
My job is to group a kind of “tribute”, that consists in portraits.
Images by www.flickr.com tag: #tribute

“Stampa una foto, ci “vieni sopra”, fai una foto al risultato, pubblichi la foto su internet.”
Questa è la definizione di http://www.urbandictionary.com di una pratica “sessuale” in cui 
si sceglie/scambia una foto quasi sempre scaricata da internet, la si stampa velocemente, ma c’è chi addirittura usa lo schermo del proprio pc e
dopo averci eiaculato sopra la si ri-condivide in alcuni social network, talvolta anche con la persona ritratta.
Da qui la definizione di “omaggio”. 
Il mio lavoro raccoglie una tipologia di “tribute”: i ritratti.
Le immagini provengono da www.flickr.com tag: #tribute






















DIMOSTRAZIONE DI FORZA_2012 
C-print





























An image that shows an extraordinary tension, a strength, an energy that enwraps us but that we often disregards. light.
A huge power that can pull up entire forests.
An image in which little shoots tend with all their might towards light.
What better that a photograph [etymologically: writing with light] could portray such a wonder in a deliberately anti-monumental manner?
an enormous intensity represented by slender twigs tending towards a window.

Un’immagine che mostra una tensione straordinaria, una forza, un’ energia che ci
avvolge ma che spesso tralasciamo. La luce. 
Una forza enorme che riesce a tirare su intere foreste ridando energia.
Un’immagine in cui piccoli germogli si muovono con la tutta la loro forza verso la
luce. Cosa meglio di una fotografia [etimologicamente: scrittura di luce] poteva ritrarre un portento in maniera volutamente antimonumentale? 
Un’immane intensità rappresentata da piccoli fuscelli flessi verso una finestra.





















LATENZE/LA VERGINE_2012
LATENCY/THE VIRGIN
C-print


Ho esposto alla luce un piccolo pezzo carta fotografica a colori.Coprendo alcune parti e scoprendone altre con tempi diversi, si ottengono delle diverse sfumature di colore.
Ho subito dopo, prima che le sfumature sparissero per l'eccessiva esposizione, fotografato su fondo bianco il pezzettino di carta, portando poi lo scatto in laboratorio per le normali fasi di sviluppo e stampa.
La parte centrale della foto ritrae il materiale stesso della stampa, lo ritrae però nella fase prima dello sviluppo.
La stampa, in quanto tale, ha per forza subito sviluppo sbianca/fissaggio e risciacquo.
Ho così idealmente salvato un pezzo di carta dal processo chimico facendo convivere due momenti che non potrebbero: l'immagine latente e quella fissata dopo lo sviluppo/


I exposed a small piece of color photographic paper to the light. Covering some parts and discovering others at different times, you will get different shades of color.
Before the nuances will disappear for the excessive exposure, I photographed the piece of paper on a white background, than I brought the shot in the laboratory for the normal stages of development and printing.
The central part of the photo portrays the material of the press in the stage before the development.
The press has of course undergone a bleaching /fixing development and rinsing.
So I have ideally saved a piece of paper from the chemical process making two moments living
together although they usually cannot: the latent image and the one fixed after development.

















DOTTRINE/EPIGONI_2012
DOCTRINES/EPIGONS
C-print



Riguardando i provini delle foto delle vacanze fatte in estate, avverto come la sensazione che una delle foto è molto legata a qualcosa che ho già visto, ma non capisco a cosa.
Per l'ennesima volta sfoglio il libro "Lezioni di fotografia" di Ghirri e capisco tutto.A Matera avevo guardato e fotografato lo stesso posto di Luigi Ghirri, solo un po' più in là.
Le due foto, sia quella della vacanza sia quella del libro con la foto della vacanza, non sono né un omaggio né una citazione, ma solo una presa di coscienza.
Ghirri è un fotografo che amo, questo non vuol dire che devo fare le foto come lui.
Io fortunatamente me ne sono accorto, per altri servirà ancora un po' di tempo.

Going over the proofs of some photos I took during the summer holidays, I realize that one of the photos is very similar to something I have already seen, but I cannot remember what it is.
For the umpteenth time I browse the book "Lezioni di fotografia” by Ghirri and I understand
everything.In Matera I had watched and photographed the same place Louis Ghirri had photographed just a
little 'further.
The two photos, the holiday one and that of the book with a picture of the holiday, are neither a
tribute nor a summons, but it is only awareness.Ghirri is a photographer I love, but it does not mean that I have to take the same pictures as him.
Fortunately I realized it, maybe other people will need more time to do this.















CCONTROLUCE_2011
AGAINST THE LIGHT

contact print ILFOCHROME 20x25 cm











selection from the series

Spesso le immagini fotografiche portano dietro degli appunti, delle date, dei luoghi.
Le aziende produttrici di carte appongo dietro i prodotti di stampa il proprio marchio.
Stampando a contatto su carta ILFOCHROME (quindi una carta positiva) una serie di fotografie recanti date appunti nomi e riferimenti di stampa sono riuscito a mettere su carta, 
in un unico momento tutto quello che si può vedere di una fotografia, senza più una parte frontale, una retrostante o una parte centrale.
Come se la fotografia, idealmente, si vedesse in controluce.

The photographs sometimes bring back some notes, date, names of places.
The photographic paper producers affix their own brand behind them.
Printing by contact on the paper ILFOCHROME (a positive paper) a series of photographs
notes, dates, names and any other references, I was able to put on paper, all that you can see on a
photograph in a single moment, without a front , a rearward or a central part.
As if ideally looking at the photograph against the light. 






















LEZIONI DI FOTOGRAFIA_2011
PHOTOGRAPHIC LESSONS
Inkjet print





A Brera ho trovato una serie di diapositive con le quali il vecchio docente di fotografia svolgeva le proprie lezioni.
Ho messo in ordine (secondo il mio giudizio) le immagini e nel proiettarle come in una lezione, ho fotografato il set.
La mia lezione parte dalla luce (la proiezione senza la diapositiva) per arrivare all'immagine finale di una paesaggio (la foto canonica).

At the “Accademia delle Belle Arti” in Brera I found a series of slides used by
an old professor of photography in order to teach his lessons.
I put in order the images (according to my personal opinion), I projected them, as during a lesson,
and I photographed the set.
My lesson started with the light (the projection without the slide) to get the final image of a landscape ( the canonical photo ).



















PICCOLI STILL LIFE_2011
SMALL STILL LIFES
C-print





selection from the series

Un foglio di carta da ingegnere o carta da lucido, grazie a due strappi paralleli, sorregge una immagine trovata.
Spesso i ricordi sono come delle immagini poco chiare, delle immagini in cui riusciamo a vederne solo i margini e mai il centro.
Dei ricordi abbiamo sempre ben presente il contesto, gli atteggiamenti, i luoghi ma quasi mai i visi o i dettagli.
Talvolta ricordiamo cose che non abbiamo mai vissuto.
Ci sono degli atteggiamenti delle situazioni che sono di tutti.




















homemade_ tiziano doria_ 2009/2015